Ciao Sandro,
ho appena saputo da Bube che te ne sei andato sereno nella notte… hai messo la prua verso il cielo, verso le stelle lasciando una scia celeste come il tuo amato beccaccino. Per noi che ti abbiamo conosciuto qui alla Velica, resterai un maestro di vita
marinara, un po’ burbero ma con un gran cuore! Ricorderemo l’attenzione che mettevi nel preparare la barca, non solo per le regate importanti, ma anche per quelle dei nostri goliardici mercoledì.
Ricorderemo sicuramente i tuoi ingaggi, “le tue regole” che ti ostinavi ad insegnarci, per poi magari infrangerle, con la grinta del vincente.
Ricorderemo tanti piacevoli aneddoti ed anche accese discussioni, perchè Tu eri un personaggio… un mito per chi ti conosceva bene!
Buon vento Sandro… buon vento amico mio.


Vittorio Bortolotti, “il Despota”, ha voluto interpretare così il sentimento e il dolore dei soci e degli amici della Velica alla notizia della scomparsa, la scorsa notte, del “grande vecchio” Alessandro MOTTA, classe 1935, che ancora questa estate appena finita usciva in acqua con il suo Snipe celeste.

E noi, così vogliamo ricordarlo.

 

Articolo scritto da Dalmazio Sauro